Il pranzo della domenica

Posted On 24 settembre 2007

Filed under Abruzzo, Emozioni, Feste, Pappa, Pasta, Ricette

Comments Dropped 18 responses

A casa mia il pranzo della domenica è diverso dagli altri, e per casa mia intendo la mia famiglia d’origine in quel d’Abruzzo! Ormai da tanti anni sono emigrata in altri luoghi d’Italia, ma le radici quelle non si spezzano, rimangono ben salde ancorate nel DNA di ognuno di noi..Per me la domenica quindi deve avere in tavola qualcosa di speciale, un piatto che mi riporti indietro nel tempo ai pranzi consumati tutti insieme attorno ad una tavola, genitori, figli (ben 5), moltiplicatisi ormai fino a raggiungere il numero di 18 con rispettivi figli e consorti..

Per questo ieri ho scelto di preparare una lasagnetta alla boscaiola con funghi, salsiccia mantovana e sperimentando l’aggiunta di un pò di pesto sciolto in poca besciamella che aggiunge il tocco profumato del buon basilico.

Ingredienti:

  • Fogli di pasta all’uovo secca per lasagne (200 gr. ca.)
  • una salamella mantovana grande
  • 300 gr. di funghi coltivati freschi
  • 125 ml di besciamella
  • una cipolla
  • una carota
  • olio evo e sale q.b.
  • una mozzarella (125 gr. ca.)
  • 100 gr. di parmigiano grattugiato
  • vino bianco q.b.

Preparate il condimento facendo soffriggere in poco olio la cipolla e la carota tagliate a piccoli pezzettini. Dopo circa 10 minuti, aggiungete i funghi tagliati sottili e sfumate con un pò di vino bianco e un bicchiere di acqua tiepida. Salate e coprite con un coperchio. Quando i funghi sono quasi cotti aggiungete la salamella privata della pelle e ridotta in piccoli pezzi. Ultimate la cottura senza coperchio. Accendete il forno a 200°C mentre fate amalgamare in un pentolino il pesto con la besciamella. Componete la lasagna ponendo sul fondo un pò di sugo di cottura dei funghi e disponendo ogni strato incrociando pependicolarmente i fogli di sfoglia in modo che il tutto risulti più stabile. Su ciascuno strato mettete: funghi e salsiccia, besciamella e pesto, tocchetti di mozzarella e abbondante parmigiano. Coprite la pirofila con carta stagnola in modo che l’umidità faciliti la cottura. Fate cuocere per mezz’ora e servite ben calda.

Lasagna

Annunci

18 Responses to “Il pranzo della domenica”

  1. fabdo

    Della domenica, dici?! Io la mangerei in questo minuto! Troooppo buona!!

    ^.^ kus

  2. Lory

    Mamma mia ,ma nn puoi farmi questo!!!
    Senti ma lo sai che sabato ti ho pensata,ne vuoi una prova, guarda domani…eheheheheh!
    Bacio Grande!

  3. Excalibur

    @Fabdo Se fossi più vicina, te ne lascerei di sicuro un pezzetto per la tua “non pausa pranzo”! 😉

    @Lory 🙂 Guarderò di sicuro cara, sono troppo curiosa!

  4. elisa

    Mi sono ritrovata in questo post..il pranzo della domenica è sacro anche a casa mia..e si mangia di più, piatti ricchi e sostanziosi, che durante la settimana non si ha il tempo di preparare..
    Questa lasagna la proverò una domenica di questa..
    Baci

  5. Gata

    veramente no, nn è dolce, anzi, piuttosto asprino come i chicchi del melograno. Più che altro è simile al vino ma molto delicato. provalo. Vivi

  6. Acilia

    Gran bell’aspetto questa lasagna, complimenti per l’intuizione del pesto 🙂
    Anche nella mia terra d’origine, in Puglia, il pranzo della domenica ha un profondo valore di tradizione. Noi usavamo riunirci tutti a casa dei nonni materni e il ragù era il piatto irrinunciabile.
    Migrando in altri luoghi (soprattutto quando si tratta di Milano) ci si rende conto di quanto queste cose manchino.

  7. Piccolalayla

    gnam gnam gnam meglio che nn le vede mio frat altrimenti mi fa trottare in cucina a preparle per sta sera stessa…. questa me la segno e appena posso la provo di sicuro!!!!1
    baci lalla

  8. Excalibur

    @Elisa Essì, mi sa che il pranzo della domenica è visto così un pò in tutto il Sud!W le tradizioni!

    @Gata Grazie cara! Se riesco lo provo! 🙂

    @Acilia Essì Milano è un calderone di culture e tradizioni che si mescolano ma che in privato ritrovano la loro dimensione originaria!

    @Lalla Ciao! tuo fratello è un buongustaio da quanto leggo sul tuo blog! E poi tu lo vizi parecchio! 🙂

  9. Lory

    Ex,scusa in verità dovevo postare una ricetta preprarata con un formaggio abruzzese,ma poi come hai potuto vedere,mi son fatta prendere la mano da altro ;-)))
    Ma la ricetta è solo rimandata ;-)))
    bacio

  10. Dolcetto

    E che pranzo!!! Porca miseri mi faccio invitare la te la prossima domenica!!!
    Complimenti, ottimo piatto! Mi hai fatto venire l’acquilina…

  11. Dolcetto

    Oddio, si vede che l’ho scritto in una volata, guarda quanti errori ho fatto nel precedente commento! Va bè, si capisce comunque, vero?

  12. Roxy

    Fantastica questa lasagna….stasera per cena ho giusto previsto i funghi…magari faccio una variazione sul programma! Baci

  13. Excalibur

    @Lory Allora aspetterò con ansia la tua ricetta con il formaggio abruzzese!

    @Dolcetto Non siamo neanche tanto lontane, si potrebbe anche organizzare una volta! Tu porti uno dei tuoi fantastici dolci e io prepato la lasagna! 😉

    @Roxy 🙂 Grazie cara, se la fai fammi sapere come è venuta!

  14. Saffron

    Le domeniche in famiglia sono sempre una cosa bellissima. Mia madre di solito fa dei ravioloni giganti ripieni di ricotta, uova, parmigiano e prezzemolo conditi col sugo di carne.
    Se ti va c’è un MEME per te da me!
    Baci

  15. Excalibur

    @Saffron I ravioli, ma che meraviglia! Sono anche il piatto che cucina più spesso mamma la domenica! Io però purtroppo non li so rifare uffa!!

  16. aracoco

    Non ho parole!

  17. nicestellato

    Sono approdata sul tuo blog per caso ma ti assicuro che tornerò spessissimo, il tuo ricettario virtuale è ricchissimo di bontà, sìquesta lasagna la sperimenterò senz’altro giovedì, complimenti!!

  18. Le mie lasagne « Essenza indivisibile

    […] qualche settimana fa per me e Grimmo e che devo dire mi ha soddisfatta parecchio, forse di più di quella bianca che avevo fatto mesi fa. A casa mia le lasagne nessuno le ha mai preparate perchè da noi in […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...